Verde urbano: comparto in crescita, fotografato oggi a San Michel

image_pdfimage_print

Centotrenta aziende agricole impegnate nelle attività di floricoltura, 274 imprese QuintaEdizioneCorsoVerde_avvio ufficialeartigiane che svolgono attività di realizzazione e gestione del verde, 40 cooperative occupate nella manutenzione. E’ la fotografia del comparto del verde in Trentino, scattata oggi alla Fondazione Edmund Mach, nell’ambito dell’inaugurazione della quinta edizione del corso di alta formazione professionale per tecnico superiore del verde.

Il settore è in crescita e di grande interesse -ha spiegato in apertura il direttore generale, Sergio Menapace-. La Fondazione Mach conferma l’impegno dell’attività formativa intrapresa dieci anni fa in partnership con la Provincia autonoma di Trento, rafforzando il raccordo col mondo produttivo sia per finalità didattiche che dimostrative”.

All’incontro di oggi sono intervenuti anche il dirigente del Centro Istruzione e Formazione, Marco Dal Rì, la responsabile dell’Ufficio pedagogico-didattico secondaria e formazione professionale, Daniela Carlini. E’ seguita poi una beve relazione su “Imprese e occupazione nel settore del verde in Provincia di Trento”, a cura di Prisca Rizzoli, diplomata tecnico superiore del verde, e le testimonianze di diplomati dell’Alta formazione professionale impiegati in diverse realtà. Hanno arricchito il panorama degli interventi le associazioni, in primis gli artigiani e i floricoltori, la Federazione delle cooperative, il Consorzio dei Comuni, il Servizio occupazione e valorizzazione ambientale e il Servizio foreste della PAT.

Il corso post-diploma promosso dalla Provincia Autonoma di Trento e organizzato dal Centro Istruzione e Formazione della Fondazione Edmund Mach conta cinque edizioni realizzate, di cui due in corso di svolgimento. Il tecnico superiore del verde è una figura specialistica formata nell’alta formazione professionale, in grado di intervenire nella gestione ordinaria e straordinaria di aree verdi. Il 77 per cento dei diplomati (23 su 30) risulta occupato nel settore del verde in modo esclusivo o parziale. Il 22 per cento opera come dipendente pubblico, il 39 per cento come dipendente privato, il 13 per cento presso cooperative, il 13 per cento presso aziende agricole e il restante 13 per cento presso imprese artigiane.

I venticinque corsisti della quinta edizione hanno iniziato, in questi giorni, il percorso biennale che li poterà ad acquisire conoscenze e competenze nel settore della progettazione, realizzazione e gestione del verde urbano. Si tratta di una figura specialistica in grado di intervenire, eventualmente interagendo con altri professionisti e tecnici, su aspetti e problematiche tecnico-gestionali, relative alla produzione e al controllo del materiale florovivaistico, alla progettazione, alla realizzazione e alla gestione ordinaria e straordinaria di aree verdi. Si rivolge a diplomati con indirizzo agrario, ma non solo, e si inserisce nell’ambito del sistema dell’alta formazione promosso dall’Assessorato all’istruzione e alle politiche giovanili della Provincia autonoma di Trento. Riconosciuto a livello nazionale e internazionale ed equiparato ai corsi istruzione tecnica superiore nazionale, il percorso formativo si compone di lezioni teoriche ed esercitazioni, ma anche di periodi di praticantato presso aziende italiane e straniere.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi