A Prato torna lo Streetfood Village

image_pdfimage_print

Dopo il successo del 2014 e del 2015, grazie alla collaborazione con Consorzio Santa SF Village PRATO 2016 (2)Trinita, la città di Prato ospiterà ancora lo Streetfood Village, da venerdì 27 (dalle 17 alle 24) poi sabato 28 e domenica 29 maggio (dalle 11 alle 24), nella centralissima Piazza San Francesco, che introduce al quartiere Santa Trinita. Oltre trenta specialità da tutto il mondo certificate dall’Associazione nazionale Streetfood che in collaborazione con il Consorzio Santa Trinita si pone con questo evento un obiettivo su tutti: riqualificare il centro storico di una bellissima città quale Prato. «Dopo il primo anno in via Santa Trinita e il secondo in piazza del Collegio Cicognini, ci prepariamo alla terza edizione di una manifestazione che in questi anni ha portato in questo quartiere migliaia di persone – spiega il presidente dell’Associazione, Massimiliano Ricciarini – e che anche per questa occasione grazie alla forte collaborazione con il Consorzio Santa Trinita, ha come obiettivo quello di animare gli esercizi commerciali e i negozi di questa parte di città».

 

I percorsi “Arte da Gustare”. «Per il terzo anno portiamo in Prato un evento “nazionale” con l’intento di portare sempre maggiore attrattiva al nostro centro storico, con grande interesse dei nostri partners privati, ma anche da parte dell’Amministrazione Comunale che hanno reso possibile tutto questo – commenta Francesco Querci, presidente del Consorzio Santa Trinita – e dato il successo dello scorso anno del percorso culturale collegato alla manifestazione gastronomica, abbiamo ripetuto “Arte da Gustare” con visite guidate in siti culturali d’eccellenza come l’Oratorio del Pellegrino ,  la Cappella Migliorati, il Convitto e stringendo importanti collaborazioni con i Musei Diocesani, Palazzo Pretorio ed il Museo del Tessuto, curato da Artemia e con l’ausilio delle Guide del Cicognini». Le visite guidate saranno in parte gratuite ed in parte con un biglietto ridotto, con infopoint allestito nella SF Village PRATO 2016 (1)Piazza San Francesco e sui vari canali di comunicazione del Consorzio.

 

Allo Streetfood Village di Prato saranno presenti oltre 30 specialità da tutta Italia e dal mondo per far degustare alle migliaia di persone previste i cibi di strada più tradizionali e genuini (vedi l’elenco allegato). Ce ne sarà per tutti i gusti. Segreto del successo è l’organizzazione che l’associazione Streetfood mette in atto con la sua decennale esperienza certificando gli operatori partecipanti. Dall’utilizzo di ingredienti tipici al rispetto per la storia del prodotto, passando per l’attenzione all’igiene e al rispetto dell’ambiente. E’ per questo che l’associazione nata in Toscana ha dato vita da qualche anno a un vero e proprio decalogo che gli operatori associati e quelli che si assoceranno potranno seguire per marchiarsi del bollino “Artigiano del Gusto”. Farà da sfondo, nella splendida cornice di Piazza San Francesco, un programma musicale dalla street band al blues al jazz.

 

Lo Streetfood Tour. L’evento di Prato è la decima tappa di oltre trenta appuntamenti previsti dall’Associazione nazionale Streetfood in tutta Italia. Obiettivo è quello di far divertire il maggior numero di appassionati attraverso la cultura del cibo di strada. Solo nel 2015 sono stati raggiunti in tutta Italia quasi due milioni di persone. Un format di successo non solo per gli organizzatori degli eventi, ma da condividere con gli operatori economici del settore e le realtà territoriali che hanno creduto in questo progetto. Anche decine di eventi collaterali, momenti di confronto e convegni, un concorso dedicato alla stampa nazionale e decine di concerti che hanno fatto da sfondo alle varie tappe.

 

L’Associazione Streetfood. Nata ad Arezzo nel 2004, è stato il primo proSF Village PRATO 2016 (1)getto in Italia a promuovere il cibo come cultura e il cibo di strada come format vincente in quanto “riassume in un cartoccio” storia e tradizioni di ogni regione d’Italia da gustare con le mani. Nel 2015 sono stati 28 gli eventi in tutta Italia toccando quasidue milioni di persone che hanno consumato cibi di strada in quantità record.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi